Il regolamento dei nostri gruppi Telegram ci rende più innovativi e produttivi.
Si consiglia di leggere tutte le regole di cui è composto prima di usare uno qualsiasi di essi.
Il regolamento è attualmente in revisione.
Regolamento dei gruppi Telegram
Le bestemmie sono vietate, pena warn per quelle innocenti, e mute o ban nei casi peggiori, a discrezione degli amministratori. Il linguaggio vivace è permesso finchè non diventa spam: in quel caso l'utente verrà warnato o mutato per un certo periodo di tempo, sempre a discrezione degli amministratori.
Sono entrambi vietati, pena warn per gli insulti / offese leggeri, mute o ban per quelli più pesanti, a discrezione degli amministratori. Una nota riguardo i docenti: si può benissimo criticare (nei limiti del normale) ma non si accettano assolutamente insulti verso di essi. Nell'ultimo caso specificato l'utente verrà warnato o mutato, e nei casi peggiori bannato, a discrezione degli amministratori.
Lo spam è vietato, pena warn o mute a seconda della gravità, a discrezione degli amministratori. Le conversazioni offtopic sono vietate sia nei gruppi specifici dei corsi che in quelli generali degli anni accademici, anche in questo caso pena warn o mute a seconda della gravità, a discrezione degli amministratori. Se volete parlare liberamente di argomenti più generali, esiste un gruppo apposito.
I messaggi in questione e i relativi materiali vengono eliminati dal gruppo su cui vengono mandati. L’utente che ha commesso tale atto viene warnato, e se recidivo viene eventualmente bannato da tutti i gruppi del network, a discrezione degli amministratori. La responsabilità legata all’invio di materiali coperti da copyright è esclusivamente dell’utente che ha inviato tale materiali. Il network e i suoi amministratori, nonostante facciano di tutto per evitare che tale atto possa verificarsi, non si prendono nessuna responsabilità a riguardo.
Gli utenti devono essere identificabili sul network, ed è quindi obbligatorio utilizzare un nome che sia chiaro, come il nome di persona o un breve appellativo. Per quanto riguarda l'username è caldamente consigliato (ma non obbligatorio) tenerlo visibile e non nascosto: in questo modo la gestione degli utenti risulta più facile agli amministratori del network.
Il network e i gruppi telegram sono nati come spazio politicamente neutrale e il più possibile accogliente, a disposizione degli studenti. Non sono di proprietà o vanto di alcuna lista. Chiunque manderà messaggi di propaganda elettorale e quant'altro verrà istantaneamente bannato da tutti i gruppi del network, a discrezione degli amministratori.
Nei gruppi del network non è permesso l'invio di immagini per condividere codice. Se il codice in questione supera le 5 righe deve essere condiviso attraverso l'utilizzo di apposite piattaforme come quella fornita da noi (Paste) o meglio ancora Gist. In caso contrario (se il codice è minore o uguale di 4 righe) è permesso inviarlo tramite un semplice messaggio ma usando l'apposita formattazione di testo per il codice che telegram mette a disposizione. E' permesso invece inviare screen (e non immagini scattate da cellulare) di eventuali log, shell, e simili.